Oggi è venerdì 15 novembre 2019 Benvenuto nel portale d'informazione dell'associazione socio ambientale culturale Amo Montemarano Onlus

Itinerari Turistici ed Escursioni





Percorso n. 68 – Valle Mangiante – Toppo delle Nocelle – Fontana delle Radiche – Valle Mangiante (tempo di percorrenza: 1 ora)
E’ servito interamente da strade e piste di vario genere, percorribili per la maggior parte anche da macchine, per cui non presenta particolari difficoltà. Anche il dislivello è minimo e l’ottima ombra offerta dai densi e rigogliosi boschi di cerro, che accompagnano l’escursionista per una buona metà del tragitto, rende molto gradevole l’effettuazione del percorso. Da Valle Mangiante (1), si percorre la pista che, con andamento pianeggiante, costeggia da un lato una giovane piantagione di pioppo e dall’altro un rigoglioso ceduo di castagno, giungendo dopo circa 750 metri ad una rotabile asfaltata, che viene percorsa per un breve tratto, dopo di che si prende una stretta pista sulla destra, che conduce ad Acqua delle Nocelle, snodandosi tra ottime fustaie e cedui di cerro. Da qui, sempre immersi nel verde e nella calma del bosco, si ritorna in breve al punto di partenza.

Percorso n. 69 – Valle Mangiante – Toppolo Cicerone – Valle Mangiante (tempo di percorrenza: 40 minuti)
E’ servito da strade per oltre l’ 80% del suo sviluppo e, sulla cima di Toppolo Cicerone, facilmente raggiungibile e parzialmente brulla, si ha una visione molto suggestiva di tutta la Valle Mangiante. E’ un percorso che non presenta alcuna difficoltà. Dall’area da pic – nic (1) si percorre la porzione sud di Valle Mangiante e, nel tratto centrale, si raggiunge la cima di Toppolo Cicerone, in parte brulla e coperta da arbusti di vario genere, ma dalla quale si può ammirare la particolare suggestività di questa piccola Valle e dei rilievi che la circondano. Una breve sosta e, dopo pochi minuti, si raggiunge nuovamente il punto di partenza.

Percorso n.70 – Strada comunale Zaparoni – Bolifano – Cave di Pietra -! – Serroni – Strada Comunale Zaparoni – Bolifano (tampo di percorrenza 40 minuti)
Permette, con un’ascesa veloce e nel contempo priva di particolari difficoltà, di raggiungere un buon punto panoramico. Lasciato il piccolo parcheggio presente alla base del rilievo, si percorre una pista che si snoda tra rigogliosi boschi di cerro, lasciata la quale vi è una breve erta che conduce alla cima dei Serroni (3). Da qui, seguendo il crinale, che dopo poco diviene brullo e roccioso, si raggiunge la cima di Cave di Pietra, che offre una piacevole visuale sull’abitato di Montemarano e di Castelvetere sul Calore. Si ha inoltre una visione quanto mai suggestiva della zona Lago, posta a SE, dove sono presenti alcune caratteristiche case coloniche, attualmente disabitate, ma in buono stato di conservazione. Dopo una breve sosta per gustare appieno il paesaggio circostante, si ridiscende lungo il fianco del rilievo e, percorse poche decine di metri della strada comunale Bolifano, si giunge nuovamente al punto di partenza.

Percorso n.71 – Strada Comunale Zaparoni – Bolifano – Zona Lago – Toppo Morroni – Strada Comunale Zaparoni – Bolifano (tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti)
E’ il percorso più lungo ma certamente anche il più suggestivo e vario, poiché permette di osservare da vicino una zona rurale molto caratteristica com’è appunto la contrada Lago. Dalla strada Comunale Zaparoni ci si immette in una pista rotabile che conduce, in breve, alla contrada Lago, caratterizzata da alcune vecchie case coloniche ancora ottimamente conservate, benché abbandonate da anni e circondate da coltivi. Ai bordi della strada si possono anche osservare piante di melo e ciliegio, adorne di frutti nella stagione estiva. Dopo 500 metri, abbandonata la pista, si percorre il crinale che, con andamento N-SO, giunge sulla cima di Toppo Morroni, e che risulta quasi interamente coperto da bei soprassuoli di cerro e roverella. Nelle sporadiche zone scoperte ed in particolare sulla già citata cima di Toppo Morroni (5), si può ammirare il panorama molto piacevole e talora anche suggestivo offerto dai paesi situati dai lati dell’alta e media Valle del Calore (Nusco, Bagnoli, Sprino, Castelfranci ecc.), le cime del Cervialto e del Montagnone. Da toppo Morroni si può anche osservare l’imponente mole del Monte Terminio ed il Serrapullo, alle cui spalle, in direzione SE, sorge l’abitato di Montella. Inoltre, nelle giornate serene estive, specie nelle prime ore della mattina, è possibile ammirare la piccola valle posta in direzione S-SO che, punteggiata da alcune case coloniche e velata da sottili banchi di nebbia, offre una visione molto suggestiva. Rifocillatici si comincia a discendere il crinale, collegandoci dapprima ad una pista forestale e, dopo circa 400 metri, alla strada comunale Bolifano, da cui si raggiunge in breve all’area da pic – nic Zaparoni (4). Ancora pochi minuti di tragitto lungo la strada asfaltata ed eccoci ritornati al punto di partenza.

Raccordo C2 (tempo di percorrenza: 15 minuti) E’ rappresentato da una strada asfaltata perfettamente rotabile e, in questo caso, di rapida percorrenza (2 – 3 minuti). Esso collega i percorsi n.68 e 69 con il n.70 e 71, ovvero le porzioni ovet ed est del demanio comunale.

Da: “Montemarano Itinerario storico-turistico” De Angelis 1994

<< Indietro